La nostra giornata

"LA COMUNITA' 
E' UN GRANDE CANTIERE
DI VITA SEMPRE APERTO.
TUTTI I GIORNI, OGNI 
GIORNO, E' UNO STUPORE,
UNA MERAVIGLIA"

Madre Elvira

La nostra giornata è scandita da momenti di preghiera, di lavoro, di gioco, di condivisione e di amicizia nella verità.
Comincia alle 6.00 di mattina con la sveglia, l'imparare a farsi bene il letto e l'igiene personale.
Poi il primo momento è per il Signore: la preghiera del Rosario insieme in cappella per affidare alla Madonna la giornata e la lettura della Parola di Dio del giorno, luce per illuminare il cammino della vita, che viene spiegata e condivisa dal ragazzo di turno.
Poi la colazione ed il lavoro; i lavori sono vari e a ciascuno è affidato un compito per un certo periodo, poi si cambia. Questo perché crediamo che il lavoro sia occasione di confronto e di crescita, e poi, come ci ripete spesso Madre Elvira, il mestiere più importante che la Comunità desidera insegnarci è il mestiere di vivere. Tutte le responsabilità di casa, dalla cucina alle pulizie, dagli orti ai laboratori, sono portate avanti dai ragazzi/e che vivono nella fraternità. La comunità è un corpo di cui ognuno è parte viva!
Il pranzo a mezzogiorno è unmomento di famiglia, dove il mangiare insieme aiuta la comunione.

Dopo pranzo si sta un po’ insieme e verso le 14.00 si riprende il lavoro che impegna il pomeriggio.
Il secondo Rosario si prega sul lavoro, per imparare che anche lavorando si può pregare.
Alle 18.30 c'è la preghiera serale: il terzo Rosario recitato normalmente camminando e la condivisione della Parola di Dio e del proprio vissuto, in un clima di amicizia e di verità.
Poi la cena, alcuni momenti di gioco e di amicizia, e alle 22.00 la buonanotte.
E' una vita molto semplice, molto ordinata, che riporta l'armonia alla vita e la pace nel cuore.

Nella settimana non mancano momenti particolari di gioco, di unità nella semplicità e nella gioia, di canto, di serenità.
I compleanni e i piccoli "traguardi" comunitari (un mese di comunità, un anno..., il trasferimento da una fraternità all'altra) diventano occasioni per fare con semplicità ma intensità "festa" alla vita che cammina nel bene.
Ogni due settimane si vive la Revisione di Vita, momento di confronto a piccoli gruppi in cui ciascuno condivide nella verità il proprio vissuto fatto di luci e di ombre, e riceve dai fratelli gli aiuti necessari per affrontare le difficoltà e crescere nella fede e nell'amore.
Al termine di ogni revisione a ciascuno viene dato un impegno per affrontare o superare una difficoltà che sta vivendo, come stimolo a perseverare e crescere nel bene.