Pentecoste peruana

peru1Villa el Salvador, 8 giugno 2017

"BUON GIORNO SPIRITO SANTO,
BUON GIORNO VITA MIA,

GRAZIE GESÚ PER IL DONO...
DELLO SPIRITO SANTO!"

Carissimi,
vi raggiungiamo per raccontarvi come abbiamo vissuto la nostra Pentecoste qui nel lugar mejor del mundo.

Sabato, vigilia di Pentecoste, per la nostra grande gioia, é arrivato direttamente dalla Costa Rica fratello Marco, dopo aver passato alcuni giorni a Supe con don Andrea.

Sono arrivati esattamente per l’ora dei Primi Vespri e per vivere insieme la veglia di Pentecoste della sera.

Si sentiva una bella atmosfera e dopo aver  pregato insieme i Primi Vespri, don Andrea ci ha raccontato quello che hanno vissuto a Supe con i ragazzi e dei colloqui fatti sabato mattina con i loro genitori.Vi chiediamo di continuare a pregare per sostenere i giovani che entrano e le loro famiglie che li seguono attraverso i colloqui mensili tenuti da zia Andrea e zio Ugo.

peru4Alle 20.00 abbiamo cominciato la nostra veglia di preghiera, con tanto di altare addobbato con le scritte dei sette doni dello Spirito. Don Andrea ha esposto il Santissimo sull’altare nel grande Ostensorio che ci ha regalato il nostro Vescovo Mons. Carlos.

Attraverso i canti e le intenzioni si sentiva forte la presenza dello Spirito che ci stava preparando per la Pentecoste e per il rinnovo dei voti. Abbiamo anche vissuto un altro momento forte quando, verso la fine dell’adorazione, don Andrea ha preso l’Ostensorio e tutti insieme in processione siamo passati nelle stanze dove dormono i bambini e lui con il Santissimo ha benedetto ognuno di loro.

Alla fine siamo saliti sul “techo” e don Andrea ha appoggiato il Santissimo sul muretto del terrazzo dove si vede la grande distesa di Villa el Salvador e abbiamo cantato “alma misionera”.

Penso che ognuno di noi ha sentito tanto vere e attuali le parole di quel canto riconfermando il proprio sì alla missione.

Poi, il don ha affidato a Gesú questa terra, il popolo che vive qui, soprattutto i poveri e abbiamo concluso recitando il Padre Nostro in castellano, italiano, portoghese e inglese.

Al termine, da buoni cenacolini, abbiamo fatto una buona cena con barzellette e risate digestive incluse nel menu!

Domenica mattina alle sette la casa era giá in fermento, bambini compresi, per prepararci tutti ad andare a vivere la Pentecoste a Rayo de Luz.Qui a Villa, mobilizzare tutta la carovana é una bella impresa, ma anche una bella avventura e grazie a Dio le corse per i bambini non ci permettono di pensare a noi stessi, perché le loro esigenze ci fanno amare, amare, amare e servire.

Arrivati a Rayo, abbiamo avuto il tempo per organizzarci con i bambini e poi a mezzogiorno è iniziata la S.Messa, preparata sotto il tendone. Don Andrea ha detto a noi sorelle di entrare in processione con lui e fratel Marco.É stato un momento molto emozionante e penso che tutte noi ci siamo unite alle altre Suore Missionarie della Risurrezione con la mente e con  il cuore, ricordandoci delle volte che abbiamo vissuto questi momenti insieme.

peru2Don Andrea, nella sua breve omelia, ha parlato della paura dei discepoli rinchiusi nel Cenacolo, perché non credevano ancora fino in fondo, peró Maria era con loro. Ha anche detto che: "Se abbiamo veramente fede, le paure e le insicurezze svaniscono".

Ha ricordato in piú momenti la bellezza di riconfermare la propria vocazione, chi nella famiglia, chi nella missione, e noi oggi particolarmente nella chiamata a seguirlo piú da vicino nella vita consacrata.

"Comunque e in ogni vocazione, l’Amore é per sempre, e dobbiamo sentirlo dentro che ci appartiene, che é proprio il “nostro”, che non possiamo fare altro."

Dopo l’omelia il don ha lasciato spazio alle testimonianze di sr Maria e Fratel Marco, che ci hanno condiviso di come hanno sentito la chiamata. Sr Maria ci ha raccontato che giá da piccola sentiva questo fuoco per Gesú, ma non pensava di diventare suora, invece poi Gesú, attraverso tanti segni, le ha fatto capire che la sua strada era quella e soprattutto lo ha capito quando ha conosciuto Madre Elvira e la Comunità.

peru3Anche la testimonianza di fratel Marco è stata molto bella. Ci ha raccontato di un incontro con la Madre quando lui era già in Comunità e che lei gli ha detto che, da quando lo ha incontrato, ha sempre pregato la Madonna per lui dicendo: “Tu sei di Maria” e quella per lui è stata la conferma che il Signore lo stava chiamando.

Dopo le testimonianze c’é stato il rinnovo dei voti: sr Daniela, sr Anna, sr Antonietta, sr Aleksandra e fratel Marco hanno rinnovato i voti annuali e sr Maria, sr Rita, sr Cristina, sr Marica e don Andrea hanno rinnovato la loro professione perpetua. É stato un momento molto emozionante, si sentiva forte la presenza dello Spirito e la potenza della preghiera.

Dopo la Santa Messa, non poteva mancare il grande pranzo preparato dagli zii e le zie di Rayo per la gioia di tutti noi. Dopo il pranzo noi sorelle abbiamo ballato una danza nuova di un canto spagnolo allo Spirito Santo, coreografato da sr Antonietta. Ogni sorella, durante tutta la danza, aveva in mano una stoffa gialla con scritto un dono dello Spirito Santo. Grazie a Dio il balletto é uscito bene, nonostante le poche prove che abbiamo fatto....lo Spirito era propio sopra di noi!!!
 
peru5Alle 15.00 siamo tornati sotto il tendone per pregare la Coroncina e vivere un momento di Adorazione a cui hanno partecipato tutti i bambini di Villa e di Rayo e stranamente sono stati in silenzio, perchè hanno capito che era un momento speciale, alcuni si sono anche teneramente addormentati ai piedi di Gesù.

Verso sera siamo ritornati a casa con il cuore grato e pieno di gioia per questa bellissima Pentecoste.

È stato un grande dono avere don Andrea, fratel Marco, sr Rita e sr Maria con noi e poi, era la prima volta che per la Pentecoste c’era un sacerdote della Comunità qui in Perù e ne siamo molto grati e riconoscenti.

Un grazie speciale per le vostre preghiere, per le vostre vite donate e per l’amore e la cura che avete per nostra Madre Elvira, abbracciatela anche per noi.

Vi vogliamo bene assai!!!!

Le Suore Missionarie della Risurrezione peruane... dal mejor lugar del mundo!