13 maggio 2017: anche noi a Fátima con il Papa!

bannerFATIMAcelebrazioni
fat madonnaPellegrinaggio del Santo Padre Francesco al Santuario di Fatima in occasione della celebrazione del Centenario delle apparizioni della Beata Vergine Maria

Fátima, 11-13 maggio 2017

Ringraziamo il Signore per il dono di essere in Comunità e per l’opportunità di vivere in prima persona il centenario delle apparizioni di Nostra Signora di Fátima ai pastorelli in questa terra benedetta!

La vita ci ha messo alla scuola di questi bambini, che ci insegnano a vivere i valori dell’umiltà e del sacrificio e che sono un esempio di fede concreta per ognuno di noi.

In questi mesi ci siamo preparati attraverso tanti momenti di preghiera, condivisione, lavoro ed accoglienza che sono stati per noi una grazia. La Madonna ci ha toccato il cuore e ci ha guidato verso questi giorni di festa e comunione.

fat gruppoL’ 11 maggio abbiamo accolto a casa Don Ivan e un gruppo di fratelli provenienti di Lourdes e Tarragona con tanto entusiasmo.È stato bello vedere la nostra fraternità riempirsi di vita; con l’arrivo dei fratelli, alcune famiglie e amici della Comunità che ci hanno accompagnato in questi giorni.

La veglia con il Papa alla Cova da Iria

Il pomeriggio del 12 abbiamo accolto Papa Francesco al suo arrivo a Fátima e abbiamo fatto il percorso fino alla Cova da Iria camminando insieme a tanti pellegrini provenienti da tutto il mondo.

In Santuario l’ambiente era incredibile, ci siamo preparati per la veglia con canti e danze nella spianata del Santuario.

È stato toccante il modo in cui la gente ha ricevuto Papa Francesco quando è arrivato al recinto per entrare a pregare in Capellina davanti alla Madonna.

fat donIl Santo Padre ci ha incoraggiato a vivere da veri cristiani essendo per il mondo esempio di solidarietà, umiltà e carità; ed essendo misericordiosi come il Padre Celeste lo è con noi.

Ci ha ricordato la forza della preghiera facendo allusione al messaggio di Fátima e chiedendoci di non perdere mai l’abitudine di pregare al meno un rosario al giorno.

Dopo qualche minuto di preghiera in silenzio, durante il quale il Papa è rimasto rivolto verso la Madonna, è iniziato il Rosario.

Uno dei nostri ragazzi ha anche potuto partecipare pregando in lingua spagnola.

La spianata era ricolma di persone e l’atmosfera di preghiera era incredibile.

Finito il rosario il Santo Padre si è ritirato mentre Nostra Signora di Fátima andava in processione verso l’altare principale del Santuario in mezzo al milione di candele accese in comunione col Cuore Immacolato di Maria.

fat santPoi la Provvidenza ci ha accompagnati ancora una volta e siamo stati ospitati in una piccola sala di un convento molto vicino al Santuario, così abbiamo potuto riposare qualche ora e ricaricarci per poter vivere appieno la giornata del 13 che ci aspettava.

La Canonizzazione dei pastorelli

La mattinata del sabato e iniziata presto con la preghiera del rosario alle 8 e mezza. Ancora una volta abbiamo ricevuto un grande regalo, alcuni dei nostri hanno potuto pregare vicino al Santo Padre prima nel rosario e più tardi alla Santa Messa, mentre il resto di fratelli cantava e ballava assieme ai pellegrini che man mano si sono lasciati coinvolgere.

Perfino la televisione locale è stata attirata dalla nostra allegria e ci hanno intervistato chiedendoci chi siamo e come viviamo nella nostra Comunità, così abbiamo potuto ancora una volta parlare di Madre Elvira e del cammino di Risurrezione che stiamo vivendo!

Alle 10 è iniziata la Messa presieduta dal Papa, durante la quale Francisco e Jacinta di Fátima sono stati accolti tra i Santi della Chiesa. fat papaMomenti forti di emozione, grazia e tante lacrime di gioia hanno accompagnato la celebrazione eucaristica.

Nell’omelia Papa Francesco ha sottolineato che Maria Nostra Madre è sempre presente nelle nostre vite e che Lei non ci lascerà mai da soli. Ha detto anche che se vogliamo portare frutto dobbiamo imparare ad essere umili e a sacrificarci morendo a noi stessi, seguendo l’esempio di Francisco e Jacinta per portare al mondo la nostra fede.

Siamo tornati a casa col cuore pieno di gioia, mentre le centinaia di migliaia di pellegrini lasciavano poco a poco la spianata che ci aveva accolto durante questi giorni di festa e di preghiera.

Grazie, Maria, per quello che hai voluto donare al mondo attraverso dei semplici pastorelli, grazie perché oggi sono i nostri Santi e ci accompagnano dal Paradiso per guidarci nel cammino della vita.

I fratelli della fraternità di Fátima "Anjo de Paz"

Alcune testimonianze

test1La prima cosa che mi viene in mente e un Grazie. Grazie rivolto a Dio e alla Comunità perché in questi giorni mi sono sentito un figlio amata, pensato dal Padre e abbracciato dalla Madonna. Proprio lei, Madre di Dio mi ha chiamato a vivere in un modo diverso. Lasciando le difficolta da parte e aprendo il cuore, ho riflettuto sul mistero della Santità dei pastorelli e provato il messaggio di Fátima attuale nella mia vita. Sebastian

Essere presente in questo centenario è stato per me un regalo dal cielo. Ho vissuto questi giorni con il cuore aperto per ricevere le abbondanti grazie che Dio, per intercessione della Madonna vuole riversare su tutti quelli che si rivolgono bisognosi a lui. Ci sono stati momenti forti di preghiera alternati con tanti balli e tanta gioia. La libertà che ho sentito nel cuore di trasmettere e di mostrare la fede e la risurrezione che Gesù sta operando in me mi ha reso più consapevole dei frutti di questo cammino. Javier

test2Che dono questo 13 maggio! Quanta grazia ha ricevuto la nostra Comunità. L’arrivo del Papa a Fàtima, il recital a Milano, l’apertura della casa in Costa Rica! Posso solamente dire che è bello far parte di questa grande famiglia. È stato fantastico quando ci siamo messi a correre per salutare il Papa con le nostre mani colorate, lui ci ha benedetto e il mio pensiero e stato per Madre Elvira. Maurizio

È stato forte per me questo 13 maggio, stare in mezzo alle migliaia di persone che c’erano, il cantare e ballare coi giovani presenti... Mi sono proprio sentito parte della grande famiglia della Chiesa, è stata anche una bella spinta in avanti per la mia fede e un motivo in più per testimoniare la grazia che Dio ha riversato nella mia vita. Giacomo

Per leggere l'omelia di Papa Francesco clicca qui... Speciale Centenario delle Apparizioni di Fatima

CON IL PAPA A FATIMA

  • IMG_4136.jpg
    big image
    IMG_4136.jpg
  • IMG_4152.jpg
    big image
    IMG_4152.jpg
  • IMG_4156.jpg
    big image
    IMG_4156.jpg
  • IMG_4174.jpg
    big image
    IMG_4174.jpg
  • IMG_4214.jpg
    big image
    IMG_4214.jpg
  • IMG_4224.jpg
    big image
    IMG_4224.jpg
  • IMG_4242.jpg
    big image
    IMG_4242.jpg
  • IMG_4275.jpg
    big image
    IMG_4275.jpg
  • IMG_4664.jpg
    big image
    IMG_4664.jpg
  • IMG_4666.jpg
    big image
    IMG_4666.jpg
  • IMG_4672.jpg
    big image
    IMG_4672.jpg
  • IMG_4678.jpg
    big image
    IMG_4678.jpg
  • IMG_4720.jpg
    big image
    IMG_4720.jpg
  • IMG_4731.jpg
    big image
    IMG_4731.jpg
  • IMG_4733.jpg
    big image
    IMG_4733.jpg
  • IMG_4740.jpg
    big image
    IMG_4740.jpg
  • IMG_4770.jpg
    big image
    IMG_4770.jpg
  • IMG_4783.jpg
    big image
    IMG_4783.jpg
  • IMG_4794.jpg
    big image
    IMG_4794.jpg
  • IMG_4808.jpg
    big image
    IMG_4808.jpg
  • IMG_4817.jpg
    big image
    IMG_4817.jpg
  • IMG_4840.jpg
    big image
    IMG_4840.jpg
  • IMG_4849.jpg
    big image
    IMG_4849.jpg
  • IMG_4861.jpg
    big image
    IMG_4861.jpg
  • IMG_4866.jpg
    big image
    IMG_4866.jpg
  • IMG_4882.jpg
    big image
    IMG_4882.jpg
  • IMG_4884.jpg
    big image
    IMG_4884.jpg
  • IMG_4931.jpg
    big image
    IMG_4931.jpg
  • IMG_4948.jpg
    big image
    IMG_4948.jpg