Apertura in Costa Rica

bannerCOSTARICA
2"Nuestra Señora Reina de los Angeles", Costa Rica. Sabato, 13 maggio 2017.
 
Carissima Madre Elvira, carissima Comunità, eccoci dal Costarica!

Vi raggiungiamo un po' di corsa dopo le prime giornate vissute in questa terra e vi ringraziamo da subito per le preghiere con le quali ci avete accompagnato. Grazie agli sforzi e alle preghiere di un gruppo formato da fedeli laici e sacerdoti, il sogno di un progetto della Comunità Cenacolo in Costa Rica si è realizzato, dopo aver aspettato più di 17 anni fra ostacoli e lacrime però anche con le carezze di Dio Padre che mai abbandona i suoi figli.

Siamo freschi della Benedizione del Vescovo Gabriel Enrique Montero e di tanti amici che in queste due ultime giornate ci hanno abbracciati con affetto e calore latino americano!
 
Toccanti le parole della sua omelia: "la Comunità Cenacolo, vede in Maria una strada che porta a Gesù, trovando le risposte alla vita di ogni persona e ogni giovane in cerca di un senso nella vita, questa è stata una delle ragioni per aprire le porte a questa "scuola di vita" durante la celebrazione della nostra madre del cielo." Mons.Montero ha concluso dicendo "Per questo preghiamo perchè Maria usi questi fratelli missionari della comunità Cenacolo, siano i nuovi pastorelli e una buona notizia per il Costa Rica, che la Madonna li usi per aprire una breccia, una strada per tanti giovani e che Dio regni in mezzo a tutti noi"".

Il giorno del Centenario delle Apparizioni della Vergine a Fatima, mentre il Papa era nella Cova da Iria con i nostri giovani della fraternità "Anjo da Paz" e mentre tanti di voi testimoniavano sul Sagrato del Duomo di Milano con danze e sorrisi, il Vescovo della Diocesi di San Isidro ed il popolo dei cenacolini del Costa Rica ci hanno benedetto nella Cattedrale della loro Chiesa Locale.
 
3Siamo poi saliti insieme in quella che da pochi giorni è la nostra nuova casa, un centro pastorale per la Nuova Evangelizzazione che proprio la Diocesi ha deciso di metterci a disposizione perché sia un luogo di Misericordia e di Speranza per i giovani di qui.

Il Vescovo ha voluto innanzitutto benedire la Cappellina che i nostri hanno preparato con amore, rinfrescando le mura e dando calore ad un locale che già in passato aveva accolto la Presenza Viva di Gesù.
 
Parlandoci, ci ha abbracciati come Pastore e come Padre, felice che questo luogo possa ritrovare un'anima, fatta di tanti cuori uniti per il bene, immersi nella preghiera e nel lavoro fraterno e solidale per creare un clima di famiglia che dia forza per lottare a chi busserà chiedendo vita e futuro.

Il popolo costaricense ci ha dimostrato affetto e gioia nel vederci sin dall'inizio. Arrivati all'aeroporto nella notte ci attendevano con canti e danze e la Provvidenza ha voluto che proprio la mattina successiva potessimo celebrare una Messa nella capitale del Paese, San Josè, ospitati dal Collegio Calasanziano che proprio quel giorno festeggiava i 400 anni di fondazione, per cui abbiamo subito preso parte alla processione per le vie della città, tra canti e musiche di festa!
 
1Trovandoci poi seduti in prima fila, con le autorità del luogo, un po' disorientati e stupiti, sopratutto per chi dei nostri non era mai stato nel Latino America! Di colpo trovarsi in una "storia " nuova, eppure cosi già "a casa". È sempre il miracolo della "Bella Signora" che ci precede, prepara tutto per noi e poi ci accoglie ed accompagna sui sentieri di Dio!

Prima di raggiungere la missione abbiamo anche pellegrinato ai piedi di Maria, che qui è apparsa nel diciassettesimo secolo ad una giovane quattordicenne in una piccola statuina su una roccia, facendosi conoscere e venerare come Regina degli Angeli. In questo Santuario nostra Madre Elvira era venuta in pellegrinaggio già una quindicina di anni orsono e ci siamo uniti a lei, consacrandoci alla Vergine, affidandoLe tutto quello che Gesù vorrà che la nostra famiglia cenacolina viva, impari, condivida e doni in questo paese.
 
Domenica 14 di maggio, abbiamo vissuto insieme agli amici e ai benefattori la gioia di condividere un grande tesoro: "Gesù Eucarestia". Nella cappella situata sul Monte de la Cruz in Pacuarito, c'erano a ricevere questo dono oltre ai nostri ragazzi, un gruppo di fedeli che hanno creduto e aspettato questo momento fino a vederlo diventare realtà.

La gioia dei presenti, era corrisposta anche dal Padre Edgar Orozco, oggi vicario generale, che presiedeva la celebrazione: si vedeva visibilmente la gioia di un progetto che si concretizzava dopo quasi venti anni dal suo inizio. Il padre ha dato inizio all'Eucarestia dicendo che "il Signore è stato grande, come non essere gioiosi, con la realtà di questo sogno? È un progetto che a suo tempo Dio ci ha voluto regalare, quest'opera raccoglierà frutti abbondanti di vita eterna".

Vi chiediamo di accompagnarci in queste giornate intense ed entusiasmanti, piene di vita e di corse benedette. I nostri stanno ripulendo e ridando armonia e bellezza ad un luogo in cui la natura é esplosiva, piena di frutti di ogni specie ad ogni stagione.
 
4È un trionfo della generosità di Dio, della fantasia dello Spirito Santo! Piante, frutta in abbondanza gustosissima, animali di ogni specie! Ieri c'era un "oso perezoso" con prole che passava di pianta in pianta, una specie di bradipo lento ma carinissimo.
 
Mentre pregavamo il Santo Rosario, un tucano ci ha sfiorati e le farfalle qui son grandi e variopinte. I nostri sono felicissimi e stupiti: non ci credono ancora, solo sorridono e... corrono, perché grazie a Dio il lavoro non manca!
 
Abbracciamo forte la Madre. Le mandiamo un fiume (qui piove assai) di benedizioni!
 
In questi giorni con la Madonna di Fatima la sentivamo ancor piú presente, assieme ai Pastorelli, piccoli giganti di fede e di forza nel soffrire per Amore!
 
Auguriamo alla Madre e a tutti voi che la Fiamma del Cuore Immacolato di Maria imprima in voi forza e coraggio nel cammino della Santità! Vi vogliamo bene assai!
 
Don Andrea, Don Michel e i cenacolini del Costa Rica
 

  • 01.jpg
    big image
    01.jpg
  • 02.jpg
    big image
    02.jpg
  • 03.jpg
    big image
    03.jpg
  • 04.jpg
    big image
    04.jpg
  • 05.jpg
    big image
    05.jpg
  • 06.jpg
    big image
    06.jpg
  • 07.jpg
    big image
    07.jpg
  • 08.jpg
    big image
    08.jpg
  • 09.jpg
    big image
    09.jpg
  • 10.jpg
    big image
    10.jpg
  • 11.jpg
    big image
    11.jpg
  • 12.jpg
    big image
    12.jpg
  • 14.jpg
    big image
    14.jpg
  • 15.jpg
    big image
    15.jpg
  • 16.jpg
    big image
    16.jpg
  • 17.jpg
    big image
    17.jpg
  • 18.jpg
    big image
    18.jpg
  • 19.jpg
    big image
    19.jpg
  • 21.jpg
    big image
    21.jpg
  • 22.jpg
    big image
    22.jpg
  • 23.jpg
    big image
    23.jpg
  • 24.jpg
    big image
    24.jpg
  • 25.jpg
    big image
    25.jpg
  • 26.jpg
    big image
    26.jpg
  • 27.jpg
    big image
    27.jpg
  • 28.jpg
    big image
    28.jpg
  • 29.jpg
    big image
    29.jpg
  • 33.jpg
    big image
    33.jpg