Casaleggio: 10 Anni di Vita!

Domenica, 7 Maggio 2017

È un giorno di grande festa per i ragazzi della fraternità di Casaleggio “Cielo e campo”: ricorrono infatti i dieci anni dall’apertura di questa casa, che è diventata con il passare degli anni una realtà consolidata ed un segno di speranza viva in terra lombarda. Sono tanti i ragazzi delle fraternità vicine - Alessandria, Santo Stefano, Courgné, Saluzzo - arrivati  per trascorrere questa domenica di festa con i fratelli di Casaleggio, da qualche giorno impegnati nei preparativi per rendere la casa accogliente per le tante famiglie ed amici fedeli che da anni sono vicini alla Comunità.

10anniversarioIn mattinata accogliamo don Gianni Colombo, padre, fratello e guida per tanti “cenacolini” passati per questa casa, che per l’occasione arriva assieme a Mons. Marco Arnolfo, arcivescovo di Vercelli e don Andea, il nostro parroco qui a Casaleggio.

Dopo un pranzo di festa ed il Santo Rosario che preghiamo in compagnia dell’arcivescovo passeggiando per le risaie che circondano la casa, iniziamo ad accogliere i tanti amici della casa che pian piano arrivano nel grande cortile. Il suono della campana richiama tutti i presenti per la celebrazione solenne.

È bello vedere il grande salone superiore riempirsi e sentirsi famiglia e chiesa assieme al nostro arcivescovo che celebra la messa con don Gianni, il parroco don Andrea, i nostri don Andrea, Michel e Luca ed altri amici sacerdoti e diaconi; a sorpresa arriva anche il nostro fratello ed amico padre Giancarlo, che per alcuni anni ha camminato con noi ed adesso ci è comunque vicino abitando nei pressi di Vercelli.

Nell’omelia l’Arcivescovo ci ricorda, citando il Vangelo che parla del Buon Pastore, come noi cenacolini, grazie alla Comunità, siamo tornati a Gesù e alla vita cristiana, ma l’invito a seguirlo è per tutti coloro che vogliono definirsi cristiani.

Durante la messa viviamo un momento particolare con la benedizione speciale dei quattro missionari che presto partiranno per aprire la nuova fraternità in Costa Rica. Questi ragazzi,annivers assieme al nostro don Andrea, ci hanno poi testimoniato come, dopo un cammino di bene in Comunità, desiderano adesso attraverso la missione restituire ciò che hanno ricevuto. A giorni partiranno per questa nuova avventura, per poi inaugurare il prossimo 13 Maggio “Nuesta Senora del Los Angeles”: così è stata ribattezzata la nuova fraternità, in occasione del centenario delle apparizioni di Fatima. L’augurio e la speranza di tutti è che possa questo essere un primo seme di bene in questa terra del Costa Rica, così segnata dal male della droga e delle dipendenze, che possa portare frutto e crescere. Le loro parole scaldano il cuore dei presenti: è così bello sentirsi parte di una realtà così viva e dinamica com’è la nostra Comunità, che si muove nel bene e per il bene della vita dei giovani.

Durante il pomeriggio non manca il ricordo dei tanti fratelli che questa settimana saranno impegnati a Milano con il recital, in concomitanza con la celebrazione del centenario delle apparizioni a Fatima, che anche lì vedrà i nostri ragazzi della fraternità portoghese impegnati nelle celebrazioni e nell’accoglienza dei pellegrini.

Pur non potendo essere presente oggi con noi, è don Andrea che rende viva a tutti la presenza di Nostra Madre Elvira, ricordando come è solo grazie a lei se tutto oggi questo esiste, se “Cielo e Campo” oggi è una realtà consolidata. Le sue parole in un video che proiettiamo nel corso del pomeriggio ci riportano all’essenziale, l’amore che ha permesso di salvare tanti ragazzi.

rosarioPur essendo una giornata segnata inizialmente da un cielo grigio, con il passare delle ore esce pure il sole e tutto prende colore e vita, compresi i bambini che adesso giocano e scorrazzano per i grandi cortili della fraternità. I ragazzi allestiscono un rinfresco per tutti i presenti, e la gratitudine va a tutti i fratelli che sono diventati braccia e cuore di Madre Elvira: in particolare ringraziamo Glauco, René e Carmine, oltre a tutti i ragazzi della fraternità, che hanno guidato i preparativi e gli sforzi per rendere bella e curata questa giornata.

L’appuntamento, di nuovo qui a Casaleggio tra due settimane, è per il prossimo Torneo dell’Amicizia, il torneo di calcio tra le fraternità italiane della Comunità Cenacolo quest’anno arrivato all’undicesima edizione. Sono questi tre giorni di sport vissuti nel rispetto e nell’amicizia fraterna, che diventano così un’occasione in più per fare comunità e sentirsi famiglia in cammino... anche nello sport, e per questi tre giorni, grazie allo sport.

La famiglia cenacolina di Casaleggio

  • 01.jpg
    big image
    01.jpg
  • 02.jpg
    big image
    02.jpg
  • 03.jpg
    big image
    03.jpg
  • 04.jpg
    big image
    04.jpg
  • 06.jpg
    big image
    06.jpg
  • 07.jpg
    big image
    07.jpg
  • 08.jpg
    big image
    08.jpg
  • 09.jpg
    big image
    09.jpg
  • 10.jpg
    big image
    10.jpg
  • 11.jpg
    big image
    11.jpg
  • 12.jpg
    big image
    12.jpg
  • 13.jpg
    big image
    13.jpg
  • 14.jpg
    big image
    14.jpg
  • 15.jpg
    big image
    15.jpg
  • 16.jpg
    big image
    16.jpg
  • 17.jpg
    big image
    17.jpg
  • 18.jpg
    big image
    18.jpg
  • 19.jpg
    big image
    19.jpg
  • 20.jpg
    big image
    20.jpg
  • 21.jpg
    big image
    21.jpg
  • 22.jpg
    big image
    22.jpg
  • 23.jpg
    big image
    23.jpg
  • 24.jpg
    big image
    24.jpg
  • 25.jpg
    big image
    25.jpg