Incontro adolescenti

01Fraternità "Ambra Maria", Spinetta
8 Aprile 2018

Lo Spirito della Risurrezione di Gesù ci ha messo in movimento: anche noi questa in questa serata di Night in Christ siamo invitati da Gesù risorto a muovere i nostri piedi sulle orme della carità. Questa è la Veglia che ci prepara alla giornata della divina Misericordia che sarà domani, la festa del suo grande amore che vuole vivere in mezzo a noi perché anche noi possiamo conoscere come amare e servire in un modo nuovo.
Ci lasciamo accompagnare dalla lettura dell’Inno alla Carità di San Paolo Apostolo e ascoltiamo la testimonianza di Angela ed Alessandro che ci raccontano come la loro vita è cresciuta nel rialzarsi nelle difficoltà, nei dubbi, nel sacrificio fino a donarsi e giungere alla meta del matrimonio.
Che sorpresa dopo l’adorazione: la carità dei ragazzi di Envie ci fa trovare pronto un bel vassoio di pizzette, i fratelli si rendono disponibili ad accompagnarci alla Fraternità di Spinetta e al nostro arrivo le ragazze ci accolgono e ci fanno trovare tutto pronto per il nostro riposo.
La carità ci muove e ci apre gli occhi, ci fa vedere: “genera vita”. Dopo colazione con la chitarra partiamo a pregare il Rosario02 camminato, sorridiamo e come è bello contagiare con il nostro sorriso chi vediamo! Sappiamo che quello del sorridere è un esercizio da non perdere come quello di condividere: allena il cuore a guardarsi dentro.
Al chiederci quello che abbiamo vissuto in questo mese non è subito chiaro, ci viene da dire “Boo, non so”. Ma poi piano piano al fermarsi e a pensarci bene il ricordo affiora e cominciamo a vedere dove la nostra vita ha camminato: nella sofferenza? E dove nella gioia…. Oltretutto questo ci unisce ci fa più amiche. Quando andiamo in cappella davanti a Gesù Eucarestia lo ringraziamo perché riconosciamo che stiamo scoprendo una strada nella nostra vita che prima non conoscevamo: è “Qualcuno” che sta davanti a noi, muove i nostri passi, ci sta aprendo il cammino e vogliamo seguirlo! È Gesù risorto! Come al mattino della sua risurrezione: dal sepolcro vuoto partono i piedi della Maddalena e delle donne che corrono a dare la notizia della Resurrezione, partono i piedi degli Apostoli che arrivano al sepolcro e ripartono, adesso muove i nostri piedi!
Le ragazze da poco entrate in Comunità ci fanno una sorpresa, un loro gesto d’amore: hanno preparato una scenetta per noi. 03Hanno immaginato l’Angelo al sepolcro in difficoltà dopo la Resurrezione di Gesù, non sa come assolvere il suo compito: sta aspettando la Maddalena, ma non arriva, alcune ragazze passano al sepolcro, vorrebbe donare loro la gioia della resurrezione ma hanno altro da fare e non si fermano. Finalmente arriva lei, la Maddalena! Grazie ragazze perché proprio ci avete interpellate: quante volte la gioia nella vita ci viene offerta e possiamo essere come la Maddalena che grida: “Ho visto il Risorto!”. Per non lasciarcela scappare, come ci ha suggerito Madre Elvira nella catechesi che abbiamo ascoltato oggi, chiediamo: “Gesù ho bisogno di Te!”. Arrivederci al prossimo incontro, al prossimo primo sabato del mese.