News dalla Liberia!

04Saint Josephine Bakhita mission
6 settembre 2018

“Vivere solo per me stesso non mi darebbe nulla,
invece ogni volta che riesco a donarmi agli altri ricevo una gioia immensa”
(dal “Diario di Nicola)

Carissima Madre Elvira e carissimi tutti,
vi raggiungiamo dalla piovosissima Liberia per condividervi con tanta gioia ciò che stiamo vivendo nell’ultimo periodo.
In questa terra ci sono due stagioni: la dry e la rainy season; se pensate che la Liberia è uno dei paesi in cui cade la maggior quantità di pioggia all’anno, e che, per sei mesi, durante la stagione secca, assolutamente non piove, potete immaginare la quantità di acqua che sta venendo giù in questo periodo...Dei veri e propri diluvi giornalieri!!!
Tutto questo è una benedizione, ma anche una croce specialmente per tanti poveri che vivono in condizioni precarie nelle baracche e che, in questo tempo, hanno le case piene di acqua e fango. Li affidiamo alle vostre preghiere.
Qualche giorno fa abbiamo ricelebrato il matrimonio di Marlon e Gabriella con un’emozionante Santa Messa allo Shrine. Al mattino pioveva tantissimo, ma abbiamo pregato con fede e chiesto il dono del sole. La Madonna ci ha risposto: abbiamo visto le nuvole nere spostarsi come una tenda e dietro brillava un bel cielo azzurro!
Quanto ci vuole bene la Nostra Madre Celeste!
02Alle 10:30 siamo partiti in processione con la statua della Madonna di Fatima e il quadro di San Giuseppe che Madre Elvira ha regalato a Marlon e Gabriella in occasione del loro matrimonio.
Abbiamo raggiunto lo Shrine, che era addobbato a festa con tanto di palloncini e fiocchi di tulle, e alle 11, il nostro carissimo amico Padre Ambrose, ha celebrato la Santa Messa.
Piano piano si sono uniti a noi tanti vicini e, mentre Marlon e Gabriella rinnovavano l’uno all’altra il loro “si”, gioivano, esultavano e battevano le mani. Ancora una volta i liberiani, con la loro gioia e spontaneità, sono stati i nostri maestri di vita: stando con loro impariamo davvero ad essere un po’ più liberi e ... un po’ meno seri!
Dopo la Santa Messa abbiamo invitato tutti nella nostra scuolina ed abbiamo mostrato un breve video del matrimonio in Italia; i vicini e gli amici erano attentissimi e tanto felici di rivedere i missionari e le missionarie che sono passati dalla Liberia in questi anni.
Dopo il video abbiamo condiviso un buon piatto di riso e poi...le immancabili musica e danze!
È stato bello perché la Provvidenza ci ha permesso di contattare un signore che vende i gelati con il suo carretto in uno dei mercati di Monrovia e così abbiamo potuto offrire ai nostri amici anche il dessert!
Ringraziamo perché in queste due settimane è venuto a trovarci lo zio Riccardo, 01un missionario che ha vissuto con noi qui in Liberia quasi quattro anni. Da un po’ di tempo è uscito dalla Comunità, ma desiderava tanto poter tornare a riabbracciare gli amici liberiani e soprattutto i bamnbini.
È difficile descrivere a parole la gioia dei nostri “boys and girls”: che emozione per loro rivedere e stare di nuovo per qualche giorno con una persona che li ha amati e li ama tanto.
In queste settimane sono qui in Liberia anche Angel e Sonia con i loro figli: una famiglia di amici spagnoli che per noi e per la nostra missione è un regalo prezioso. Sono i testimoni di nozze di Marlon e Gabriella ed è stato un bel dono che abbiamo potuto stargli accanto anche in questa “ricelebrazione africana”.
Ma la vita qui in missione è una novità continua e, dopo il matrimonio, eccoci subito pronti per l’inizio della scuola.
Lunedì scorso la “Saint Josephine Bakhita School” ha riaperto i battenti e le nostre teachers, Eliza e Anita, hanno subito iniziato le lezioni assistite fedelmente da noi zie e suore. Anche se avere una scuola nella missione è impegnativo, ci accorgiamo sempre di più che è un grandissimo dono perché possiamo seguire da vicino i nostri bambini e provare ad offrire loro una buona istruzione.
Anche i nostri ragazzi e ragazze piu’ grandi hanno ripreso le lezioni e frequenteranno, come l’anno scorso, la scuola della nostra parrocchia.
Siamo contenti perché è un’ambiente sano e i professori si impegnano ad essere presenti e ad insegnare bene.
03Ringraziamo di cuore per tutta la Provvidenza ricevuta in questo tempo, per tutti gli amici e benefattori che ci hanno aiutato a comprare le uniformi, le scarpe e tutto il materiale scolastico.
Ringraziamo di cuore per tutti coloro che ci accompagnano e ci sostengono, GRAZIE per il vostro cuore buono e generoso!
Grazie Madre Elvira perché sei sempre stata una donna capace di ascoltare le intuizioni che lo Spirito Santo mette nel cuore di chi ti sta accanto; grazie perché hai ascoltato Nicola e sono nate le nostre missioni; grazie perché hai accolto l’invito di Padre Adrian ed è iniziata la nostra avventura africana!!!
Grazie che ci sei cara Madre!!!
Vi portiamo nei nostri cuori e nelle nostre preghiere: è commovente vedere come i bambini si ricordino sempre delle persone ammalate e di chi si è affidato a noi in modo speciale.
Vi portiamo tutti al Santuario della “Regina della Pace” perché vi abbracci, vi accompagni e vi protegga sempre.

We love you plenty OH!!!
Your Liberian Family