Eccoci! 20 anni di Austria

 

au01Kleinfrauenhaid (Austria)
Sabato, 2 Settembre 2017

Vogliamo ringraziare con tutto il cuore il buon Dio, per due giorni pieni di gioia e di luce che abbiamo vissuto festeggiando i vent’anni compiuti dalla nostra fraternità "Madre della Speranza". Abbiamo ringraziato, con il cuore pieno di gratitudine, Madre Elvira e tutti gli amici che hanno reso possibile l’apertura della casa a Kleinfrauenhaid il 7 settembre 1997. Attraverso il loro coraggio e la loro fiducia, Gesù ha seminato un piccolo seme di speranza per i giovani persi, che oggi è cresciuto e porta tanto frutto. La festa a Kleinfrauenhaid è stata un’esplosione di gioia e di vita.

Noi fratelli della casa abbiamo preparato questa piccola “Festa della Vita” nel cuore dell’Europa con tanta gioia, crescendo nell’amicizia e nella fede. La parrocchia e tanti amici hanno contribuito donando il loro tempo per vivere assieme un momento indimenticabile… dimostrando che ci vogliono bene.

Le testimonianze dei ragazzi e degli amici all’inizio della Festa ci hanno trasmesso i valori della Comunità: la speranza, la gioia di vivere e la luce nel cuore grazie ad un cammino di risurrezione. Poi, alcune amiche della nostra fraternità ci hanno presentato, assieme ai loro bambini, un mini-recital molto bello sulla storia di Noè. Grazie, care amiche e cari bambini, per questa bella sorpresa! La Santa Messa del sabato nel tendone della Festa è stata celebrata da un caro amico, il vicario generale della diocesi di Eisenstadt, Martin Korpitsch.au02 Nella sua omelia diceva che la Comunità ci fa vedere che Dio è un Padre che ama; quando finalmente in Comunità ritroviamo la gioia di vivere, Dio stesso gioisce con tutto il cuore, perché è un Padre che ci ama senza fine.

Alla fine della santa Messa Don Korpitsch ci ha letto una lettera del nostro vescovo Egidio Zsifkovits per il nostro anniversario: «Il Cenacolo è un tesoro della nostra diocesi, un’isola del tesoro dove si possono trovare tante ricchezze, che spesso mancano nella nostra società. Il Cenacolo ha un valore inestimabile per la nostra diocesi».

Il Vescovo ha rivolto un grande grazie a Madre Elvira, perché «lei ha messo il fondamento per la trasmissione del Vangelo nel mondo di oggi, partendo da una carità concreta, empatica e solidale». Il Vescovo Egidio ha augurato che dalla nostra Comunità escano sempre abbondantemente i valori della fede, della speranza e dell’amore. Ringraziamo il nostro caro Vescovo, il vicario generale Martin e tutta la diocesi per la loro stima, l’amicizia e l’incoraggiamento. Grazie di cuore!!

au04Dopo una buona cena, abbiamo visto alla sera un filmato molto toccante di Madre Elvira in questo periodo della sua vita; poi suor Claudia ci ha condiviso alcuni bei momenti vissuti con lei. Attraverso la presenza delle suore, di Don Massimo Poldo e di Don Ivan abbiamo sentito un abbraccio forte dal cuore della Comunità e abbiamo potuto sperimentare l’unità di una grande famiglia. Abbiamo potuto vedere anche un filmato con gli auguri calorosi per il nostro anniversario mandati da Padre Stefano, Madre Elvira e le suore di Pagno. Grazie, grazie di cuore!

Subito dopo c’è stato un altro momento speciale. Abbiamo contemplato l’amore misericordioso di Dio Padre attraverso il recital “L’Abbraccio” che hanno presentato con tanto amore i fratelli della casa. La serata si è conclusa con l’Adorazione Eucaristica; don Ivan ci ha aiutato con le sue parole a portare tutto il nostro  vissuto e i nostri buoni desideri davanti a Gesù misericordioso. Grazie, Signore Gesù, per il tuo amore, per i nostri cuori consolati e risorti!

 

Domenica 3 settembre 2017

au03La domenica cominciava con un “Eccomi” vivace del nostro coro venuto da Saluzzo, e i fratelli sul palco hanno trasmesso con tanto entusiasmo la gioia attraverso i balli con i gesti. Il Rosario ci ha preparato per la Santa Messa, presieduta dall’arcivescovo di Vienna, il cardinale Christoph Schönborn, che da tanti anni è un grande amico della nostra Comunità e un caro amico personale di Madre Elvira.

Nella sua omelia il cardinale ci ricordava che Madre Elvira ha sempre sottolineato un fatto, che noi a volte dimentichiamo: Cristo è risorto! «Ho incontrato per la prima volta Madre Elvira”, raccontava, “alla missione cittadina di Vienna nel 2003. Lei stava davanti alla gente sul palco e saltava, veramente saltava, esclamando: “Gesù è risorto! È risorto! È veramente risorto!”. Questa è l’esperienza del Cenacolo! Il mistero della croce è il mistero della risurrezione». Alla fine il cardinale Schönborn ci ha lasciato una frase di suo padre poco tempo prima di morire: «Davanti alla croce c’è la sofferenza, dietro della croce c’è la gioia».

au06«Questa parola», finiva il cardinale, «possiamo impararla tutti, perché Cristo è veramente risorto!». Abbiamo ringraziato il cardinale per la sua amicizia e per le sue parole forti e confortanti, e suor Claudia lo ha invitato a visitare Madre Elvira a Pagno. Grazie mille, Sua Eminenza, per tutto il suo incoraggiamento! Dopo la Messa abbiamo ancora vissuto un bel momento “austriaco”. Alcuni ragazzi della fraternità hanno presentato qualche ballo tradizionale, i “Schuhplattler. Le loro testimonianze hanno trasmesso con sincerità l’esperienza del loro cammino in Comunità.

Poi Marco da Medjugorje ci ricordava che la cosa più bella della nostra Comunità sarà sempre questo: il cuore di un giovane che comincia di nuovo a battere, degli occhi che ricominciano a vedere, delle mani che ritornano a servire, delle gambe che partono di corsa verso quelli che hanno più bisogno. Tutto questo succede nella scuola di Maria e di Madre Elvira, che ci ha fatto incontrare la Madonna come “Madre del Cenacolo”. Tutto quello che abbiamo trovato in Comunità e durante questa Festa vogliamo portarlo a tutte le persone bisognose e a tutte le persone che incontriamo.

au07Alla fine di una bellissima festa vogliamo ringraziare il Dr. Christian Stelzer con la moglie Maria, Mons. Josef Hirschl, DI Karl Schiller, Don Johannes Lehrner e tanti altri amici per la loro amicizia fedele e concreta fin dall’inizio. Un grande grazie a Don Achim Bayer e al parroco Don Harald Schremser per la preparazione delle liturgie e per la loro disponibilità. Grazie mille al coro “Cantico” per il suo contributo alle sante Messe. Un grande grazie di cuore al coro di Saluzzo per la gioia e la vita che ci avete portato dall’Italia!! Grazie, Marco e suor Claudia, per le vostre testimonianze: avete illuminato il nostro cammino. Grazie e “Danke” a tutti gli amici della casa per il vostro cuore grande e generoso!

Grazie, carissima Madre Elvira, perché hai offerto la tua vita per noi e ci hai aperto questo bellissimo cammino!!
Danke! Grazie, Grazie, Grazie!

fratel Georg e i fratelli della fraternità “Madre della Speranza” a Kleinfrauenhaid

 

Testimonianze dei fratelli

Testimonianze dei fratelli

Questa festa è stata bellissima, ho vissuto tante belle emozioni ed è un ricordo che ha un posto importante nel mio cuore. Ho potuto fare i gesti, e vedere tante persone che ballavano contente mi ha riempito il cuore di gioia. Ho avuto tante belle condivisioni con mio papà e per la prima volta ho testimoniato il bene insieme a lui. Ho sentito che questo mi ha dato tanta soddisfazione perché mi ha fatto vedere i passi che ho fatto. È stato anche incredibile vedere quanta provvidenza è arrivata! Ho vissuto dei momenti di preghiera profondi, in modo particolare mi è piaciuta l’Adorazione Eucaristica di sabato sera. Mai mi dimenticherò i balletti tradizionali austriaci, chiamati tirolesi, e tutto l’impegno e i momenti di amicizia vissuti nell’impararli. Grazie, grazie alla Comunità per tutto. Danke für 20 Jahre in Österreich!!!
Daniele

Voglio ringraziare la Provvidenza che mi ha voluto in questa fraternità,per aver avuto la possibilità di essere presente durante i preparativi e per la forza di dire il mio “eccomi” quotidiano anche con difficoltà in tante occasioni. Grazie alla preghiera, all’unità e alla condivisione sono riuscito ad affrontarle e ad accogliere ogni dono ricevuto, come per esempio il partecipare al coro per la santa Messa o al recital del sabato sera, che mi ha aiutato a fare dei passi nel perdono e a riconciliarmi con la mia famiglia che era presente alla Festa. Ho vissuto dei momenti carichi di emozioni con la mia famiglia durante le catechesi e le testimonianze, ma in particolare durante l’Adorazione Eucaristica e il video di nostra Madre Elvira.
Ringrazio la Comunità e la Provvidenza di Dio per avermi fatto vivere tutto questo in questa grande festa della vita dei 20 anni in Austria.
Luca

Voglio ringraziare tanto il Signore, prima di tutto per avermi nuovamente strappato dal male e riportato in Comunità e poi anche per avermi scelto per far parte di questo gruppo che ha camminato unito per arrivare alla Festa.
Un grande grazie alla Madonna che, attraverso la divina Provvidenza, ci ha permesso di realizzare tutto ciò. Un altro grande grazie a Madre Elvira che con un “Eccomi” ha permesso che tutto ciò adesso avesse inizio.
Personalmente è stata una Festa molto intensa, con tutta la mia famiglia, che non era più così unita da anni. Ho potuto ancora una volta verificare che pregando insieme possiamo guarire le ferite del passato e guardare con speranza al futuro.
Ti ringrazio, Signore, per questo cammino
Davide

Ho vissuto molto bene la Festa perché ho potuto vedere i frutti del nostro lavoro, respirando lo spirito e il carisma della nostra Comunità. Si è creata un’atmosfera di pace e gioia che permeava luoghi e persone. Le testimonianze avvenute, sia in forma privata che dal palco, hanno elettrizzato l’aria e si poteva sentire l’opera dello Spirito Santo. Il nostro recital è stato accolto con entusiasmo e la Messa celebrata dal cardinale Schönborn ha aumentato la bellezza di una Festa già bellissima. Sono fiero di aver potuto contribuire anche per una piccola parte a questa Mini “Festa della Vita”!
Alberto

 
La cosa che mia ha toccato veramente è stata la mia famiglia, perché quando mi vedono oggi sono felici. Prima non era così. Mio padre l’ultima volta che l’ho visto con un sorriso è stato otto anni fa. Dopo i miei sette anni di droga non eravamo più una famiglia. Invece adesso sono venuti tutti insieme per visitarmi. Grazie Madre Elvira perché mi hai salvato veramente. Solo attraverso Dio siamo riuniti di nuovo. Dio mi ha preso e mi ha portato in comunità. Ero in una clinica per i drogati e per i ragazzi con problemi di alcool. Li c’era una donna con suo marito che mi hanno visto tante volte da solo aspettando le medicine. Poi è venuta e mi ha raccontato della comunità. Durante la festa mi sono ricordato di questo momento, quando sentivo il cardinale Schönborn, e per la prima volta ho capito che Dio non mi ha dimenticato mai.
Lukas I.

Sono rimasto stupito della disponibilità e prontezza di tante persone per aiutarci in tanti diversi modi. Genitori, amici, fratelli, sorelle delle altre fraternità, le nostre suore, i sacerdoti … tante persone che nella gratuità hanno donato del loro tempo e si sono rimboccate le maniche per festeggiare con noi questi 20 anni di vita in Austria. Questi gesti d’amore insieme alle parole del Vicario Generale Martin nella sua omelia che parlava della vita donata, mi insegnano, che la vera felicità e gioia piena è nel donarsi pienamente senza tenere niente per sé. Grazie di cuore.
David S.

Ringrazio tanto la comunità perché ho potuto partecipare alla festa. È stato molto bello dopo un lungo tempo di preparazione con tante lotte e prove vissute insieme ai miei fratelli vedere come Dio ci ha guidato e come non ci ha lasciato mancare nulla. Facendo diversi balli austriaci, i gesti e il recital ho sentito, che potevo fare un grande passo di libertà. Le testimonianze degli amici della fraternità erano molto toccanti e hanno riempito il mio cuore come la frase di Cardinale Schönborn alla domenica: La croce ha due parti: Davanti c’è la sofferenza e dietro c’è la gioia. Grazie Madre Elvira, perché 20 anni fa hai detto il tuo Si per una casa in Austria!
Thorben

La festa è stata una nuova esperienza per me, perché ho potuto viverla come cuoco. Attraverso il servizio per gli altri ho capito la gioia che mi porta il fatto di amare e servire. Di natura sono un ragazzo molto egoista, pero ho imparato a uscire da me stesso per preoccuparmi degli altri. La Provvidenza mi ha toccato tanto, perché mi sono sentito abbracciato e accompagnato da Dio per poter festeggiare la nostra vita risorta. Ringrazio madre Elvira perché lei ha creato una comunità esigente, che mi insegna a stare bene quando penso più agli altri che a me.
Edouard

AUSTRIA 20 ANNI

  • 01.jpg
    big image
    01.jpg
  • 02.jpg
    big image
    02.jpg
  • 03.jpg
    big image
    03.jpg
  • 04.jpg
    big image
    04.jpg
  • 05.jpg
    big image
    05.jpg
  • 06.jpg
    big image
    06.jpg
  • 07.jpg
    big image
    07.jpg
  • 08.jpg
    big image
    08.jpg
  • 09.jpg
    big image
    09.jpg
  • 10.jpg
    big image
    10.jpg
  • 11.jpg
    big image
    11.jpg
  • 12.jpg
    big image
    12.jpg
  • 13.jpg
    big image
    13.jpg
  • 14.jpg
    big image
    14.jpg
  • 15.jpg
    big image
    15.jpg
  • 16.jpg
    big image
    16.jpg
  • 17.jpg
    big image
    17.jpg
  • 18.jpg
    big image
    18.jpg
  • 19.jpg
    big image
    19.jpg
  • 20.jpg
    big image
    20.jpg
  • 21.jpg
    big image
    21.jpg
  • 22.jpg
    big image
    22.jpg
  • 23.jpg
    big image
    23.jpg
  • 24.jpg
    big image
    24.jpg
  • 25.jpg
    big image
    25.jpg
  • 26.jpg
    big image
    26.jpg
  • 27.jpg
    big image
    27.jpg
  • 28.jpg
    big image
    28.jpg
  • 29.jpg
    big image
    29.jpg
  • 30.jpg
    big image
    30.jpg
  • 31.jpg
    big image
    31.jpg
  • 32.jpg
    big image
    32.jpg
  • 33.jpg
    big image
    33.jpg
  • 34.jpg
    big image
    34.jpg
  • 35.jpg
    big image
    35.jpg
  • 36.jpg
    big image
    36.jpg
  • 37.jpg
    big image
    37.jpg
  • 38.jpg
    big image
    38.jpg
  • 39.jpg
    big image
    39.jpg
  • 40.jpg
    big image
    40.jpg
  • 41.jpg
    big image
    41.jpg
  • 42.jpg
    big image
    42.jpg
  • 43.jpg
    big image
    43.jpg
  • 44.jpg
    big image
    44.jpg
  • 45.jpg
    big image
    45.jpg
  • 46.jpg
    big image
    46.jpg
  • 47.jpg
    big image
    47.jpg
  • 48.jpg
    big image
    48.jpg
  • 49.jpg
    big image
    49.jpg
  • 50.jpg
    big image
    50.jpg
  • 51.jpg
    big image
    51.jpg
  • 52.jpg
    big image
    52.jpg
  • 53.jpg
    big image
    53.jpg
  • 54.jpg
    big image
    54.jpg
  • 55.jpg
    big image
    55.jpg
  • 56.jpg
    big image
    56.jpg
  • 57.jpg
    big image
    57.jpg
  • 58.jpg
    big image
    58.jpg
  • 59.jpg
    big image
    59.jpg
  • 60.jpg
    big image
    60.jpg
  • 61.jpg
    big image
    61.jpg
  • 62.jpg
    big image
    62.jpg
  • 63.jpg
    big image
    63.jpg
  • 64.jpg
    big image
    64.jpg
  • 65.jpg
    big image
    65.jpg
  • 66.jpg
    big image
    66.jpg
  • 67.jpg
    big image
    67.jpg
  • 68.jpg
    big image
    68.jpg
  • 69.jpg
    big image
    69.jpg
  • 70.jpg
    big image
    70.jpg
  • 71.jpg
    big image
    71.jpg
  • 72.jpg
    big image
    72.jpg
  • 73.jpg
    big image
    73.jpg
  • 74.jpg
    big image
    74.jpg
  • 75.jpg
    big image
    75.jpg
  • 76.jpg
    big image
    76.jpg
  • 77.jpg
    big image
    77.jpg
  • 78.jpg
    big image
    78.jpg
  • 79.jpg
    big image
    79.jpg
  • 80.jpg
    big image
    80.jpg
  • 81.jpg
    big image
    81.jpg
  • 82.jpg
    big image
    82.jpg
  • 83.jpg
    big image
    83.jpg
  • 84.jpg
    big image
    84.jpg
  • 85.jpg
    big image
    85.jpg
  • 86.jpg
    big image
    86.jpg
  • 87.jpg
    big image
    87.jpg
  • 88.jpg
    big image
    88.jpg
  • 89.jpg
    big image
    89.jpg
  • 91.jpg
    big image
    91.jpg
  • 92.jpg
    big image
    92.jpg
  • 93.jpg
    big image
    93.jpg
  • 94.jpg
    big image
    94.jpg
  • 95.jpg
    big image
    95.jpg
  • 96.jpg
    big image
    96.jpg
  • 97.jpg
    big image
    97.jpg
  • 99.jpg
    big image
    99.jpg