Doppia festa in Spagna

 

foto1spagna

Solennità della Santa Trinità
Tarragona, 10 - 11 giugno 2017

Sabato 10 e domenica 11 giugno, abbiamo celebrato con gioia l'anniversario delle fraternità spagnole della Comunità Cenacolo. La prima casa, ad esser stata aperta sei anni fa, è stata la fraternità "Sagrado Corazón de Jesús” a Sant Celoni, mentre nel 2013, a Tarragona, si è aperta “Nuestra Señora de Misericòrdia”.

Ha presediuto la celebrazione Eucaristica della Domenica, il nostro caro amico, S.E.R. Mons. Jaume Pujol. Don Massimo Marchi, venuto dall'Italia, ha concelebrato insieme ad altri sacerdoti, amici della Comunità.

Mons. Jaume ci ha chiesto fiducia nel Signore: "dobbiamo sapere che le nostre preghiere sono ascoltate dal Padre sempre. Ogni preghiera e ogni opera buona sono accolte dal Signore. Dobbiamo solo vedere ed esaminare,  se la nostra vita è costruita sopra questa fiducia nel Signore". Inoltre, ci ha raccomandato di essere degli "angeli custodi", non solo dei ragazzi giovani che accogliamo, ma anche delle tante persone sofferenti, che hanno bisogno di noi. Infatti, si possono aiutare gli altri in molte maniere: "con un sorriso, condividendo con loro e soprattutto... con le preghiere!"

Al termine dell'Eucarestia, don Massimo è intevenuto, portandoci i saluti di Madre Elvira, Padre Stefano e di tutta la Comunità Cenacolo dell'Italia. Ci ha raccontato che la Madre si sta consumando, però va avanti, sorridendo e donandoci ancora tutta l'energia che ha. "Rimane sempre una Madre che insegna, solo guardandoci: è una Madre che vuole che sorridiamo e che non ci fermiamo ai nostri peccati".

foto2spagnaDon Massimo ha detto che in Spagna manca una fraternità per le ragazze... ed è importante pregare anche per questo, perchè, come dice Madre Elvira: "la donna cambierà il mondo e quando una donna cambia, cambia tutta la famiglia."

Ci ha esortati ad essere fedeli alla Parola di Dio, di leggerla ogni giorno nelle nostre case, e in fraternità... perchè è importante pregare! "Quando una fraternità prega... la casa va bene, e in Spagna... le case pregano e si vede!

Alla fine, Don Massimo ha concluso, dando un consiglio ai ragazzi e ai loro genitori, quello di "guardare in avanti e non indietro, va bene chiedersi scusa, ma ora dobbiamo cominciare a guardare in avanti".

Ringraziamo la Divina Provvidenza per questa due giorni di festeggiamenti vissuta insieme, per lo spirito di comunione e gratitudine che la preghiera ha fatto nascere nei nostri cuori grazie a tutte le vite risorte in questi anni nelle nostre due fraternità di Tarragona e Sant Celoni. Grazie Madre Elvira... perchè ti sei fidata di Dio che ci hai voluto anche qui in questo paese!

Affidiamo a Maria, il nostro cammino e quello di tutti gli amici, le famiglie e i sacerdoti che ci aiutano a portare avanti l'opera della Comunità Cenacolo in Spagna.

La famiglia Cenacolina della Spagna